Stampanti multifunzione, differenze da modello a modello

Se c’è un dato chiaro a tutti è che le stampanti multifunzione, pur essendo una categoria delle printer, non sono tutte uguali, ma si differenziano a loro volta in sotto-sezioni. Per quanto, infatti, svolgano più o meno le stesse funzioni (stampa, scanner, fotocopie e fax opzionale) possono cambiare i modelli, le tecnologie e la resa di stampa, oltre naturalmente al brand e al prezzo. Attenendosi alla tecnologia di stampa le printer più diffuse sono le multifunzione a getto d’inchiostro, per quanto stanno rapidamente recuperando terreno anche le omologhe laser che hanno dalla loro il vantaggio di offrire una qualità di stampa di gran lunga superiore. Ecco perché l’acquisto di una stampante multifunzione non sempre si rivela un’impresa facile, dovendosi muovere fra una miriade di modelli.

Forse si può riuscire a vederci chiaro facendo dei distinguo, ad esempio chiedendosi se la nuova arrivata troverà posto in casa o in ufficio, il che presuppone impieghi differenti, di natura domestica il primo, lavorativa il secondo con tutto ciò che comporta in termini di uso più o meno intensivo della stampante. Vuoi mettere una stampantina chiamata in causa quando serve stampare il foglio della ricerca del figlio o la ricetta della nonna per far bella figura in cucina con una multifunzione professionale votata al sacrificio a mo’ di caterpillar con snervanti sessioni di stampa. Proprio per distinguere i due usi, i produttori hanno pensato di suddividere le multifunzioni in due ‘solchi’ differenti per significare gli impieghi alternativi delle macchine: consumer o business.

Tornando ai metodi di stampa, quali sono i pro e i contro delle stampante laser contrapposte ai modelli a getto d’inchiostro? Il prezzo, come dicevamo, è una prima discriminante che vede prevalere le stampanti inkjet più economiche delle laser, ma bisogna considerare che il toner di queste ultime dura di più delle cartucce a getto d’inchiostro e sappiamo bene quanto costano. Sempre in considerazione dei volumi di stampa, c’è da dire che una stampante a getto d’inchiostro può andare più che bene ad uso domestico, mentre le laser sono macchine più ‘sgobbone’ perfette per l’ufficio dove si macina di più in termini operativi e di lavoro.