Installazione di condizionatori: cosa c’è da sapere

Nel momento in cui abbiamo scelto di installare un condizionatore, sicuramente la prima cosa che ci viene in mente, e quindi anche il primo consiglio è quello di affidare questo specifico procedimento a personale professionalizzato. Infatti è necessario far riferimento a personale tecnico e specializzato nell’installazione della maggior parte dei condizionatori perché da profani non è assolutamente semplice trovare.

Sicuramente però l’installazione del condizionatore ci rende necessario che il tecnico sia in possesso di patentino FGAS attivo. Infatti è bene richiedere una certificazione per personale operante con gas fluorurati (FGAS appunto), che faccia inoltre riferimento alle vigenti normative europee di settore.

Un’altra regola da seguire è quella di rispettare le distanze di installazione. Si deve agire osservando le regole indicate nell’articolo 907 del Codice civile che riguarda sostanzialmente le distanze in verticale e in appiombo. Per norma la distanza di installazione dei condizionatori dovrà essere ad almeno 3 metri.

Parlando di corretta installazione del condizionatore inoltre è bene essere attenti anche ad alcuni parametri specifici: la staffa al muro e i piedi vibranti. Uno dei problemi sottovalutati quando si parla di corretta installazione del condizionatore è sicuramente quello legato all’inquinamento sonoro delle vibrazioni che vengono prodotte dall’impianto in funzione. Le staffe per gli split a muro e anche i piedini in gomma per l’unità esterna sono quindi davvero cruciali per ridurre le vibrazioni dello stesso e silenziarne i meccanismi.

In caso ci trovassimo di fronte a tubazioni molto lunghe, occorrerà aggiungere gas. Infatti in poche parole, i tecnici devono essenzialmente prendere visione della carica del gas per il condizionatore installato e anche andare a controllare su quale lunghezza di tubature sia calibrata. Se infatti i tubi risultassero eventualmente più estesi, occorre andare ad aggiungere gas.

Un altro elemento importante per avere una corretta installazione del condizionatore è legato alla scelta di un interruttore magnetotermico o bipolare per la corrente. Nel caso degli interruttori magnetotermici si parla di interruttori che concedono la massima sicurezza in caso di sovraccarichi di corrente. Il secondo modello di interruttore ci consente un isolamento totale: tramite il doppio morsetto sul retro può interrompere sia fase che neutro.

Questi sono solo alcuni dei consigli da seguire per un’ottima installazione, se volete scoprirne altri vi suggerisco di consultare il sito condizionatoremigliore.it.