Biotrituratore Hillvert: tutte le caratteristiche di questo modello professionale

Quando arriva il momento di curare la potatura del proprio giardino o della propria campagna, tutti sappiamo che è necessario fare un lavoro piuttosto duro e difficoltoso, soprattutto quando arriva il momento in cui occorre disfarsi degli scarti.

Generalmente molti utenti si recano alla discarica e buttano tutto ma se questo si potesse evitare?

Ebbene si, grazie al biotrituratore tutto diventa molto più semplice e dopo pochi minuti i vostri scarti saranno solo un ricordo.

Scopriamo insieme in questo articolo le caratteristiche del modello di biotrituratore Hillvert e tutto quello che offre agli utenti che decidono di acquistarlo.

Cominciamo subito il nostro articolo spiegando che ci troviamo davanti un macchinario professionale: esso ha un motore da 11040 Watt che è dotato di lame in acciaio al carbonio temprato e sono proprio loro la parte fondamentale.

Grazie alla loro qualità infatti sono in grado di sminuzzare e triturare anche rami piuttosto voluminosi e che hanno un diametro di 100 mm.

Il motore si alimenta a benzina senza piombo, il macchinario infatti contiene un serbatoio che può contenere fino a 5 litri.

A livello di consumi questo biotrituratore ha altrettanti vantaggi, basti pensare che il consumo specifico è di 4l/h.

All’interno della confezione al momento dell’acquisto oltre al macchinari troverete anche il sacco per la raccolta rifiuti, i guanti e gli occhiali protettivi.

Raccomandiamo sempre i nostri utenti di indossarli durante il funzionamento del biotrituratore perché potreste incorrere in qualche piccolo infortunio.

Dal momento che si tratta di un macchinario grande e che ha comunque un peso abbastanza sostenuto, nella struttura è stata inserita un’apposita maniglia che rende il trasporto da un posto all’altro molto più facile.

Il costo per questo prodotto professionale è abbastanza alto e si aggira intorno ai 1500€, proprio per questo lo consigliamo specialmente a tutti gli utenti che hanno necessità di lavorare quotidianamente con questi macchinari, perché si tratta di un investimento cospicuo ma che nel tempo ripaga sia in termini di efficienza che in termini di produttività.

Il compost infatti che deriva dalla triturazione degli scarti, può essere utilizzato come concime speciale per il vostro terreno rendendolo ancora più nutrito e sano.